La responsabilità sociale dell’università - L’ateneo catanese per i rifugiati e i migranti

Mer04Luglio

Mercoledì 4 luglio, a partire dalle 9, nell’aula magna del Palazzo Centrale, si aprono i lavori della tavola rotonda dal titolo “La responsabilità sociale dell’università - L’ateneo catanese per i rifugiati e i migranti”, promosso dal centro di ricerca di Ateneo sul Community Engagement (CUrE).

Obiettivo dell’iniziativa, che è esplicitamente aperta alla comunità e al territorio, è promuovere la costituzione di una rete formale a supporto delle azioni che l’Ateneo di Catania realizza e potrà realizzare nel futuro su questo terreno, operando innanzitutto una ricognizione pubblica delle attività che l’Università sta già mettendo in atto per rispondere ai bisogni che emergono dalla società e per assolvere le importanti funzioni connesse al Public Engagement e alla Terza Missione. 

L’incontro – che sarà aperto dagli indirizzi di saluto del rettore Francesco Basile, del direttore generale Candeloro Bellantoni e del dirigente dell’Area della Terza Missione Armando Conti,e introdotto dalla presidentessa del CUrE Roberta Piazza - costituirà pertanto l’occasione per mappare le diverse iniziative già realizzate in seno all’Ateneo e definire un piano di azione organico e coordinato su ciò che l’Università potrebbe fare per sostenere rifugiati e migranti nel nostro territorio.

Seguiranno le cinque sessioni tematiche su “Accoglienza e integrazione”, “Benessere”, “Formazione e apprendimento”, “Luoghi, spazi”, “Operatori”, alle quali prenderanno parte numerosi tra docenti, funzionari e rappresentanti di istituzioni e associazioni, confrontandosi sull’arcipelago di iniziative già avviate in diversi settori.