Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al Corso di Studi Magistrale in Psicologia occorre essere in possesso dei seguenti requisiti (R.D. CdS 2.1):

a) Diploma di laurea, o diploma universitario, di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto idoneo dal Consiglio di Corso di Studio;

b) possesso di almeno 88 Cfu distribuiti in almeno 7 degli 8 settori M-PSI;    
b1) gli 88 Cfu devono riferirsi ad attività formative che prevedono l’attribuzione di un voto espresso in trentesimi e non di un giudizio;   
b2) ai fini del raggiungimento degli 88 Cfu possono essere conteggiati anche i Cfu acquisiti dopo il conseguimento del titolo di studio di cui al punto a) attraverso il superamento di esami relativi a corsi singoli. In caso di immatricolazione questi Cfu non possono essere oggetto di riconoscimento di crediti ai fini dell’abbreviazione di carriera nel corso di laure Magistrale.

c) Nel caso di studenti laureandi: aver conseguito almeno 144 Cfu alla data di scadenza del bando, fermi restando il superiore requisito del possesso di 88 Cfu già acquisiti.

d) Abilità nella comprensione della Lingua Inglese di livello minimo B1 acquisita durante il percorso accademico pregresso attraverso il superamento di esami a livello universitario di almeno 4 Cfu; ovvero certificata da attestati rilasciati da Enti e Società di certificazione linguistica, anche universitari, sulla base dei criteri di accreditamento internazionali (Trinity, Cambridge, etc.).

Il possesso dei requisiti di cui ai punti precedenti è dimostrato attraverso autocertificazione contenuta nel format di partecipazione alla selezione in ingresso e predisposto dagli uffici dell’Ateneo. La compilazione errata o incompleta delle informazioni contenute nell’istanza di partecipazione comporta l’esclusione del candidato.

È prevista una verifica della preparazione personale strutturata sulla base di una procedura di valutazione dei titoli in possesso del candidato, fatte salve le ulteriori specifiche indicate all’interno del Bando di Ateneo per l’accesso ai corsi di studio magistrali a numero programmato locale:

Sulla base del possesso dei requisiti curriculari di cui al precedente punto 2.1, la modalità basata sulla sola Valutazione dei titoli segue due distinte fasi (R.D. CdS 2.2):

  • 1a fase: i candidati provenienti da altri atenei sono sottoposti ad un colloquio volto a verificare la conoscenza delle competenze correlate al percorso di studio; in caso di giudizio di idoneità costoro rientrano a pieno titolo nella procedura di valutazione generale di cui alla seguente fase 2.
  • 2a fase: formazione della graduatoria finale ordinata sulla base dei seguenti criteri, sino all’esaurimento dei posti disponibili:

1°) Voto di laurea: a parità del voto di laurea prevale il candidato con la media ponderata più alta nelle discipline superate rientranti nei settori M-Psi; in caso di ulteriore parità prevale il candidato di minore età.

2°) Per i candidati non laureati: media ponderata rispetto alla totalità dei crediti acquisiti sino alla data di presentazione dell’istanza di partecipazione. In caso di parità, prevale il candidato con la media ponderata più alta negli esami aventi ad oggetto gli insegnamenti dei settori M-Psi; in caso di ulteriore parità prevale il candidato di minore età.

Ultima modifica: 
25/06/2020 - 12:57