Grazia Cassarisi

Dottorando

Le scelte operate dalle moderne società per affermare un ideale di crescita potenzialmente infinito hanno provocato il disorientamento dell’identità umana. È necessario emanciparsi da una visione antropocentrica, divenire parti attive della tutela ambientale, orientare le traiettorie dell’iniziativa economica verso un’ethica dell’abitare in questo pianeta, ripensare dialogicamente l’appartenenza umana al luogo d’elezione partendo da un approccio geofilosofico, ricomporre i saperi interdisciplinari in un corpus disciplinare integrato, indirizzarli ad innovative politiche di welfare in partenariato pubblico-privato.

A partire dalla mappatura degli Ecomusei della Rete regionale, la ricerca individua nell’Ecomuseo lo strumento capace di unire comunità e territorio e rendere possibile una crescita autosostenibile, etica e locale dei territori.