Sito in manutenzione

Il sito è in fase di aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disagi.

STORIA MEDIEVALE

Anno accademico 2022/2023 - Docente: EMANUELE PIAZZA

Risultati di apprendimento attesi

Gli obiettivi formativi, declinati secondo i Descrittori di Dublino, sono i seguenti:

- Conoscenza e capacità di comprensione (DD1) = L’insegnamento offre agli studenti le conoscenze utili per comprendere l'età medievale, momento fondamentale nella formazione della civiltà e dell'identità europea, e per sviluppare un giudizio critico sulle principali tematiche di questa epoca.

- Conoscenza e capacità di comprensione applicata (DD2) = Lo studente acquisirà le capacità di collegare i contenuti teorici e metodologici appresi con l’interpretazione di eventi e processi passati, presenti e futuri.

- Autonomia di giudizio (DD3) = Lo studente acquisirà la capacità di formulare un giudizio critico dei contenuti appresi e cogliere il nesso fra obiettivi e risultati di una ricerca nell'ambito medievale.

- Abilità comunicative (DD4) = La competenza dello studente nel giustificare le conoscenze e le metodologie storiografiche in forma orale e scritta è uno degli obiettivi formativi della disciplina.

- Capacità di apprendere (DD5) = Lo studente farà propri gli strumenti conoscitivi necessari ad affrontare delle tematiche storiografiche complesse e a focalizzare inoltre i propri bisogni formativi.

Modalità di svolgimento dell'insegnamento

Lezioni frontali. Qualora l'insegnamento venisse impartito in modalità mista o a distanza potranno essere introdotte le necessarie variazioni rispetto a quanto dichiarato in precedenza, al fine di rispettare il programma previsto e riportato nel Syllabus.

Prerequisiti richiesti

Conoscenze di base relative all’epoca medievale.


Frequenza lezioni

Facoltativa.

Contenuti del corso

Gli obiettivi principali del corso sono: la comprensione degli avvenimenti e loro collocazione nel contesto cronologico e geografico; la dinamica delle relazioni tra comunità politiche, culturali e religiose medievali; l’analisi di alcune specifiche tematiche, quali, ad esempio, i contatti e l’integrazione tra Occidente e mondo barbarico, il ruolo dei diversi protagonisti delle comunità politiche e sociali, la trasformazione del sentimento religioso e il suo impatto sulle comunità urbane.

Testi di riferimento

Corso generale.

A scelta dello studente:

1) F. Cardini, M. Montesano, Storia medievale, seconda edizione, Firenze, Le Monnier Università, 2019 (ISBN: 9788800748155), pp. 1-470.

2) L. Tanzini, F.P. Tocco, Un Medioevo mediterraneo. Mille anni tra Oriente e Occidente, Roma, Carocci, 2020 (ISBN:9788829000661), pp. 21-422.



Corso monografico.

A scelta dello studente:

3) M. Montesano, Ai margini del Medioevo. Storia culturale dell’alterità, Roma, Carocci, 2021 (ISBN: 9788829005017), pp. 25-74; 105-131.

4) P. Dalena, Civiltà in cammino. Dinamiche ambientali, sociali e politiche nel Mezzogiorno medievale, Bari, Mario Adda, 2022 (ISBN: 9788867175956), pp. 17-108.

Programmazione del corso

 ArgomentiRiferimenti testi
1DALL'ANTICHITA' AL MEDIOEVOTESTO 1), PP. 1-126
2EUROPA, BISANZIO, ISLAMTESTO 1), PP. 127-213 
3LA «CERNIERA» DEL NUOVO MILLENNIO TRA EUROPA, ASIA E MEDITERRANEOTESTO 1), PP. 215-294
4IL «PIENO MEDIOEVO», SECOLI XII-XIII: POTERE, CULTURA, ECONOMIATESTO 1), PP. 295-391 
5CRISI E DINAMICHE SOCIALI ALLA VIGILIA DELL'ETA' MODERNATESTO 1), PP. 393-470 
6L’ETA’ TARDOANTICA TRA POLITICA E RELIGIONE-L’ACCULTURAZIONE TRA ROMANITAS E BARBARITAS-L’EREDITA’ POLITICA ROMANA TRA RIELABORAZIONI, ASSESTAMENTI E RECUPERI-L’ISLAM DELLE ORIGINI TRA ASIA E MEDITERRANEO-L’ECONOMIA E LA SOCIETA’ NEL PRIMO MEDIOEVO-LA POLITICA VISTA DA ROMA-DUE IMPERI: CAROLINGI E ABBASIDI-CENTRI E PERIFERIE NEL MEDITERRANEO DEL X SECOLO-GLI OTTONI, BISANZIO E IL CRISTIANESIMO DEI CONFINI-L’OCCIDENTE DEI POTERI LOCALITESTO 2), PP. 21-155 
7I NEMICI INTERNI ED ESTERNI (X-XI SECOLO)-I NUOVI POPOLI E LE NUOVE CULTURE-L’OCCIDENTE VERSO IL MEDITERRANEO (XI-XII SECOLO)-IL DECOLLO DELLE CITTA’-LA SOCIETA’ DELLA PERSECUZIONE: LA CHIESA ROMANA FINO AL XIII SECOLO-GLI IMPERI E I REGNI MEDITERRANEI: TRADIZIONE E INNOVAZIONE-I REGNI OCCIDENTALI FINO ALL’INIZIO DEL DUECENTO-LA CASA DI SVEVIA E LA PARABOLA DELL’UNIVERSALISMO IMPERIALE-IL XIII SECOLO E LA RINASCITA DELLA POLITICA-IL MONDO CITTADINO NEL XIII E XIV SECOLOTESTO 2), PP. 157-290 
8L’EUROPA E IL MEDITERRANEO NEL DUECENTO-I MONGOLI, I MAMELUCCHI E IL MEDITERRANEO ISLAMICO-IL TRECENTO: ECONOMIA E SOCIETA’-LA VITA RELIGIOSA NEL TARDO MEDIOEVO-IL DIALOGO DEI POTERI NELL’EUROPA DEL TRECENTO-L’ITALIA DEL TRE E QUATTROCENTO-UN SECOLO TRA PAURE E NUOVI ORIZZONTI (1291-1402)-IL MEDITERRANEO NEL QUATTROCENTO: ASCESA OTTOMANA, ASSESTAMENTI E INNOVAZIONI MERCANTILI-GOVERNARE CON IL CONSENSO-IL QUATTROCENTO: POLITICA E CULTURATESTO 2), PP. 291-422 
9INTORNO AI MARGINI DELLA SOCIETA'TESTO 3), PP. 25-52
10ECCLESIA E AIRESISTESTO 3), PP. 53-47 
11CONTROLLARE E REPRIMERETESTO 3), PP. 105-131 
12DINAMICHE SOCIALI DELLE MALATTIE EPIDEMICHETESTO 4), PP. 17-46
13ASSETTI VIARI E POLITICHE DI VIABILITA'TESTO 4), PP. 47-108

Verifica dell'apprendimento

Modalità di verifica dell'apprendimento

Prova orale. Durante il corso delle lezioni verranno fornite indicazioni specifiche in merito allo svolgimento di una o più prove in itinere facoltative. Tali indicazioni verranno altresì pubblicate online dal docente.

Esempi di domande e/o esercizi frequenti

Piuttosto che un elenco di domande frequenti, che peraltro si riferiscono agli argomenti indicati nella suddetta programmazione, si precisa che in sede di esame sono richieste allo studente:

- una corretta collocazione spazio-temporale degli eventi;

- un'adeguata rielaborazione critica delle tematiche affrontate dall'insegnamento;

- un'efficace capacità di creare collegamenti tra i vari argomenti affrontati nel corso delle lezioni.