Requisiti di ammissione

Per essere ammessi al corso di laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto equipollente.
Le modalità di accesso al corso - riportate specificatamente nel regolamento del corso di studio - consistono nell'accertamento di competenze linguistiche e di comprensione di testi, capacità di ragionamento logico, cultura generale.
Viene proposta una prova consistente in test riguardanti le predette conoscenze e competenze, con valutazione oggettiva basata su criteri psicometrici.
Il superamento della soglia minima consente l'iscrizione senza debiti a quanti sono collocati in graduatoria entro il numero programmato.
Considerato l'alto numero di domande di ammissione e il numero di candidati che superano la soglia minima per l'accesso sempre molto superiore a quanti possono effettivamente accedere in base al numero programmato, non si è finora avuta necessità di mettere in atto modalità di recupero di obblighi formativi che sono comunque dettagliatamente previste nel regolamento didattico del corso di studi nel caso di verifica non positiva.
La verifica delle conoscenze è obbligatoria e sarà fatta mediante una prova di ammissione consistente nella soluzione di quesiti a risposta multipla, di cui una sola esatta tra quelle indicate, su argomenti di logica e cultura generale.
La verifica è da ritenersi non positiva qualora lo studente non riporti una votazione pari o superiore al 50% del punteggio massimo totale; verrà assegnato un punto per ogni risposta esatta, zero punti per ogni risposta non data, meno 0,25 per ogni risposta errata. 
In caso di verifica non positiva, lo studente collocato utilmente in graduatoria, può iscriversi al primo anno del corso di laurea ma viene ammesso con obblighi formativi aggiuntivi. Per soddisfare tali obblighi, lo studente dovrà svolgere attività/corsi integrativi, appositamente organizzati - come già verificatosi negli anni accademici precedenti - e superare una prova di verifica dell'apprendimento, prima di poter sostenere esami di profitto. La prova di verifica si svolgerà in giorni precedenti gli esami della sessione di gennaio-febbraio e, per coloro che non dovessero superarla, in giorni precedenti gli esami della sessione estiva di maggio-giugno.

 

Ultima modifica: 
23/05/2018 - 10:11