Requisiti di ammissione

L’accesso al corso di studio è a numero programmato locale. Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto equipollente. Allo studente è richiesta l’acquisizione dei risultati di apprendimento propri del percorso di studi della scuola secondaria di II grado, con particolare riferimento alla cultura generale e alla comprensione dei testi; al ragionamento logico-matematico; alla conoscenza di almeno una delle principali lingue straniere dell’Unione europea (inglese o francese).
Per l’A.A. 2020/’21 l’immatricolazione al Corso di laurea ha luogo sulla base della graduatoria dei candidati, compilata secondo l’ordine derivante dal voto ottenuto in sede di esame di stato della scuola secondaria superiore. Ai fini della formazione della graduatoria, nel caso di pari merito, prevale il candidato anagraficamente più giovane (DM 28 giugno 2017 n. 477 art. 10 comma 8).
La verifica del possesso della preparazione di base è data per acquisita se lo studente ha conseguito il diploma di scuola secondaria o titolo equipollente con una votazione uguale o superiore a 72/100 (o equivalente secondo le tabelle ministeriali di conversione in 60esimi). Ai fini della verifica delle conoscenze in ingresso, coloro che abbiano acquisito il titolo di diploma di scuola secondaria superiore (o titolo equipollente) con un voto inferiore a 72/100 (o equivalente secondo le tabelle ministeriali di conversione in 60esimi) sono tenuti a sottoporsi ad attività obbligatorie di recupero di Obblighi Formativi Aggiunti secondo le modalità previste nel successivo punto 2.3.
Gli Studenti che avranno conseguito il diploma di scuola secondaria o titolo equipollente con una votazione inferiore a 72/100 (o equivalente secondo le tabelle ministeriali di conversione in 60esimi), collocati utilmente in graduatoria, possono iscriversi al primo anno del corso di laurea ma vengono ammessi con Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA), che dovranno essere colmati entro il primo anno di corso. Per l’assolvimento degli OFA il Consiglio di Corso di Studi organizza corsi specifici della durata di 20 ore attraverso modalità di lezioni frontali e/o laboratoriali, in presenza e/o a distanza. I corsi intendono favorire l’acquisizione e/o il recupero di conoscenze e abilità di base rispetto al percorso di studio previsto. I corsi si svolgeranno appena completata la procedura di immatricolazione e di eventuale scorrimento delle graduatorie. I corsi sono pubblicizzati sulla pagina web del Corso di Studi, con l’indicazione degli obiettivi formativi, dei contenuti e dei criteri di valutazione per il superamento della prova di verifica dell’apprendimento. La prova di verifica si svolgerà a conclusione dei corsi OFA e, per coloro che non dovessero superarla, in almeno altri due momenti nel corso dell’anno accademico. Gli studenti non potranno sostenere esami di profitto senza avere soddisfatto tutti gli OFA loro assegnati.

 

Ultima modifica: 
12/06/2020 - 08:46