Presentazione del corso

Il corso di Studio in Scienze dell'educazione e della formazione forma l'educatore quale professionista di livello intermedio dotato di propria autonomia scientifica e propria responsabilità deontologica. Il corso di propone di fornire di conseguenza gli strumenti per padroneggiare la terminologia, le metodologie di ricerca e le modalità argomentative connesse al settore di studio delle scienze dell'educazione, sia per la loro fruizione professionale nei diversi contesti, sia per il possibile insegnamento nelle scuole superiori nell'ambito della classe di concorso A-18.
Il corso di laurea in Scienze dell'Educazione si articola in due curricula: a) Educatore nei servizi per l'infanzia; b) Educatore sociale di comunità.
a) Per quanto riguarda il curriculum di Educatore nei servizi per l'infanzia, l'obiettivo è la formazione di uno specialista in grado di accompagnare lo sviluppo del bambino, di promuovere la costruzione di reti di sostegno sociale alla genitorialità, di progettare e predisporre ambienti educativi personalizzati, di promuovere l'integrazione dei servizi educativi, sanitari e sociali del territorio, al fine di sostenere i processi educativi in generale, l'inclusione delle diversità e l'attenzione alle fragilità in particolare. Esso si propone pertanto di fornire le competenze professionali proprie di chi intende operare come educatore/educatrice in servizi quali i nidi d'infanzia, le comunità infantili nei diversi modelli organizzativi presenti sul territorio, i servizi di sostegno alla genitorialità come i centri gioco o i centri per la famiglia, i nidi, micro-nidi, centri prima infanzia, nidi famiglia, nidi aziendali. Al fine di conseguire tali competenze il corso propone una offerta formativa incentrata su competenze teoriche fondamentali in ambito pedagogico, psicologico, sociologico, senza dimenticare di arricchire la formazione anche con materie di carattere storico e filosofico, necessarie anche per permettere a chi segua questo percorso di partecipare, anche con opportune integrazioni nei SSD necessari, alla classe di concorso per le scuole superiori A-18.
b) Per quanto riguarda il curriculum di Educatore sociale di comunità, l'obiettivo è la formazione di uno specialista in grado di favorire lo sviluppo relazionale e personale, l'autonomia e l'integrazione sociale e professionale delle persone, lo sviluppo umano e culturale delle comunità con un'azione indirizzata sia agli individui, onde prevenire e affrontare problemi e disagi nelle diverse fasi di vita, sia nelle formazioni sociali, onde promuovere luoghi e pratiche di integrazione sociale, di educazione alla salute e di convivenza civica. Esso mira a formare pertanto una duplice valenza di operatore nei servizi sociali e socio\sanitari e di operatore nei servizi ricreativo\culturali e di educazione ambientale. L'offerta formativa del corso si articola, pertanto, in competenze disciplinari fondative riferite al complesso delle scienze dell'educazione e delle discipline storico\filosofico\sociologiche che inquadrano sul piano culturale i modelli di intervento degli operatori cui il corso è dedicato e inoltre permettono l'eventuale insegnamento nella classe di concorso A-18.
Per entrambi i curricula, la formazione è completata con l'acquisizione di una conoscenza della lingua straniera (10 CFU a scelta tra tre lingue). 
Un elemento fondamentale dei due curricula è il tirocinio esterno presso istituzioni ed enti convenzionati che operano sul territorio in ambiti connessi alla qualificazione professionale degli studenti. Esso viene effettuato effettuato a partire dal secondo anno per complessivi 9 CFU, corrispondenti a 225 ore, e viene preparato da 3 CFU di laboratori specialistici interni. 
L'educatore rientra nel livello di conoscenza, competenze e abilità e opera nelle aree di professionalità del 6° livello del Quadro Europeo delle Qualifiche (QEQ).
Ultima modifica: 
23/05/2018 - 09:05